Pinares de Doñana

Spazi naturali

Più di trecento paraggi e riserve naturali

Sorgenti del Rivera del Huéznar

127
0

La zona centrale della Sierra Morena sivigliana è drenata dal fiume Rivera del Huéznar, uno dei tre corsi principali dell’ampia rete idrografica di questa Sierra, e l’unico che circola interamente all’interno della provincia, dalle sue sorgenti a San Nicolás del Puerto fino alla sua foce nel Guadalquivir, nel comune di Tocina.

La sorgente del Rivera del Huéznar avviene sotto forma di risalita d’acqua in una zona nota come El Venero o Borbollón. L’acqua, che sorge dal suolo a fiotti in vari punti, è ricca di bicarbonato di calcio grazie alla sua circolazione sotterranea per rocce carbonatiche. La risalita, con un corso d’acqua che è arrivato a superare talvolta i 500 litri al secondo, è il principale punto di scarico della zona orientale dell'acquifero carsico di Guadalcanal-San Nicolás del Puerto, uno dei tre grandi acquiferi della Sierra Morena sivigliana.

La zona delle sorgenti è molto ombrosa, circondata da una grande zona di alberi sui quali si sviluppano piante rampicanti, formando un denso manto verde che funge da rifugio per una variata avifauna. Tra le specie arboree spicca l’ontano nero, l’olmo e il pioppo.

Nelle zone adiacenti al fiume Rivera del Huéznar ci sono stati insediamenti umani fin dalla preistoria, e di cui abbiamo resti archeologici, come il sito megalitico di Huera Nogales.

Tradizionalmente, il fiume è stato sfruttato per diverse attività come mulini di farina, gualchiere... Queste ultime sono state utilizzate fino alla metà del XIX secolo per la trasformazione della lana in un tessuto più fitto, lavandola e scuotendola in macchine azionate dall’energia idraulica. A San Nicolás si trovava il Batán de las Monjas, oggi complesso agrituristico.

Categoria
Altro

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.