Santiponce Itálica

Patrimonio

Una immensa eredità da scoprire

Centro Interpretazione Etnografica-Camino del Rocío

117
0

Spazio museale della Confraternita del Rocío di Villamanrique de la Condesa.

In questo centro, che valorizza l'ancestrale relazione di questo paese sivigliano con il pellegrinaggio di El Rocío, è esposta gran parte del ricco patrimonio storico-artistico della Confraternita del Rocío di Villamanrique de la Condesa, tra cui spicca il suo Simpecado più antico, risalente al XVI secolo, o i carri (quello antico in legno e quello attuale in argento).

Sono presenti anche testimonianze della relazione di questa Confraternita con la Casa Reale Spagnola e la Casa Imperiale del Brasile o le Confraternite “Figliocce”; e c’è spazio per la ricreazione del cosiddetto “Cuarto del Hermano Mayor” (Stanza del Confratello Maggiore), dove il confratello maggiore del pellegrinaggio esponeva durante tutto l’anno il Simpecado o si rendeva omaggio all'arte dei tamburini o delle ricamatrici degli scialli di Manila di Villamanrique de la Condesa, tra l’altro.

La costruzione del Centro Interpretazione Etnografica “Camino del Rocío” è stata appoggiata dall’Iniziativa per il Turismo Sostenibile di Doñana (ITS), dotata di fondi dell’Assessorato al Turismo della Regione Andalusia, e nella sua ultima fase, ha visto l'appoggio anche del Gruppo per lo Sviluppo Rurale Aljarafe-Doñana, che ne ha sovvenzionato la conclusione e le dotazioni attraverso il programma LiderA (fondi ell’Assessorato all’Agricoltura e Pesca e il FEADER dell’Unione Europea).

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.