Santiponce Itálica

Patrimonio

Una immensa eredità da scoprire

Tenuta di Tablante

87
0

Per una serie di circostanze questa tenuta è un casale unico, ad iniziare da uno sviluppo architettonico e da un’accurata costruzione, nonché da un buono stato di conservazione. Era inoltre dotata di ben cinque presse a trave, alcune delle quali forse di un frantoio, come accade spesso nell’Aljarafe, un numero che risulta eccezionale nella regione sivigliana.

L’attuale Tenuta di Tablante è situata sopra una villa romana. Successivamente fu una casa colonica musulmana, inserita nel Repartimiento1 di Siviglia con il nome di Mesnada.

L’interno è strutturato attorno ad un grande patio lastricato e in parte chiuso da un muro di cinta merlato. Vi si accede attraverso un semplice frontale in stile neoclassico dove appare il nome della tenuta e accanto al quale venivano disposti tre pannelli di “azulejos” risalenti al 1755 e 1756.

La costruzione della corte padronale è a doppio livello e ha un ingresso che dà sul patio principale. La caratteristica più appariscente di questa abitazione, strutturata attorno ad un piccolo patio, è la sua loggia dalla linea sottile e curata. Sono di notevole impatto anche le gallerie di archi che si aprono sul patio e sul giardino andaluso situato in fondo. Degna di nota la piccola cappella, con accesso dal patio principale della proprietà e da quello della corte padronale cui è incorporata. 

 

  1. Sistema seguito dopo la Reconquista dei territori sotto il dominio musulmano per ridistribuirne case e terreni tra chi aveva contribuito a riconquistarli. 
  2. Piastrelle in ceramica azzurre, da cui il nome.
Etiquetas

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.