Santiponce Itálica

Patrimonio

Una immensa eredità da scoprire

Santuario della Madonna delle Spine

84
0

È una piccola chiesa moresca come quelle che troviamo abitualmente nella Sierra, costituita da una sola navata con arcate trasversali e cappella maggiore indipendente, coperta da una semi-cupola sormontata da una lanterna, prodotto degli interventi in epoca barocca. È barocco anche il portale principale, nella facciata ai piedi dell’edificio, mentre l’arco a sesto acuto, situato nella parete destra e nascosto da alcune costruzioni annesse, è di produzione moresca. Quest’opera, forse la più preziosa tra quelle dello stesso tipo prodotte dall’arte sivigliana, come scrive Alfredo J. Morales nella sua “Guida artistica di Siviglia e provincia», risale all’incirca al 1540.

La pala dell’altare maggiore, realizzata nell’ultimo terzo del secolo XVII, è dominata dall’immagine della Vergine che dà il nome alla chiesa ed è ornata da sculture di Santa Barbara, di San Francesco di Assisi e del Crocefisso.

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.