Santiponce Itálica

Patrimonio

Una immensa eredità da scoprire

La Necropoli di Urso

851
2

La Necropoli di Urso, meglio nota come “Las Cuevas de Osuna”, è una delle aree archeologiche più importanti dell’Hispania romana. Si trova ad est dell’attuale nucleo urbano di Osuna. In tutta l’area si conservano numerose tombe scavate nella roccia, resti di quella che probabilmente fu una vasta città funeraria. Nonostante sia da sempre stata conosciuta dagli abitanti di Osuna, all’inizio del XX secolo vennero realizzati degli scavi che trovarono le sepolture di quella che fu la necropoli della vecchia Urso. 

Alcuni sotterranei appaiono divisi in dipartimenti con soffitti a volte, scavati nella roccia, e sui loro muri si possono osservare pitture di uccelli, esempi di affreschi con motivi puramente pagani, secondo alcuni ricercatori, o dettagli di quelle che potrebbero essere pitture con riferimenti cristiani, secondo un altro gruppo di esperti. Ad ogni modo, la maggior parte degli studiosi crede che i resti ritrovati appartengano all’epoca paleocristiana. 
 
“Las Cuevas de Osuna” sono note da secoli, e questo ha portato a continui saccheggi e alla distruzione di tale zona, ma è servito anche a generare una tradizione storiografica che ha permesso di mettere per iscritto molti elementi che oggi non si conservano. I sotterranei si trovano all’aperto e si possono visitare tutti i giorni gratuitamente. Molti dei suoi resti si trovano presso il Museo Archeologico locale. Alcuni di quelli esposti sono repliche, quelli originali si trovano presso il Museo Nazionale di Madrid. La città romana di Urso è catalogata come Bene di Interesse Culturale.

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.