Santiponce Itálica

Patrimonio

Una immensa eredità da scoprire

Eremo di Nuestra Señora de Valme

403
2

In stile mudéjar, ricostruito su iniziativa dei duchi di Montpensier nel 1859 secondo un progetto attribuibile all’architetto Balbino Marrón. Composto da una sola navata, il retablo maggiore è barocco del XVIII secolo e possiede un quadro di Luis de Oñate nel quale è rappresentato San Ferdinando davanti alla Madonna. Nonostante si trovi su terreni del Cortijo de Cuarto, di proprietà del comune di Siviglia, l’eremo appartiene al comune di Dos Hermanas insieme all’area nella quale si trova, in base a quanto accordato al momento dell’incorporazione della zona di Bellavista a Siviglia, nel 1937. La Confraternita di Nuestra Señora de Valme approvò il suo nuovo Regolamento il 7 agosto 1866, occupandosi anche della manutenzione dell’eremo. Nel 1894 si diede avviò alla tradizione, quasi ininterrotta, del Pellegrinaggio di Valme, il quale prevede lo spostamento della statua della Madonna di Valme all’eremo di Cuarto la terza domenica di ottobre, accompagnata da migliaia di fedeli della località e da altri luoghi dell’Andalusia. Il Pellegrinaggio di Valme venne dichiarato nel 1976 Festa di Interesse Turistico. La Madonna di Valme venne incoronata canonicamente il 23 giugno 1973, con la partecipazione delle principali autorità dello stato. Nell’ambito degli atti commemorativi di questa cerimonia venne inaugurato il monumento della piazza Menéndez Pelayo.

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.