Santiponce Itálica

Patrimonio

Una immensa eredità da scoprire

Chiesa di Nostra Signora dell’Assunta

204
2

Troviamo i primi riferimenti scritti su questa Chiesa nel 1509, anche se tutte gli indizi fanno presumere che la sua costruzione avvenne dopo la conquista della città da parte delle truppe cristiane nel 1302. Difatti, la vecchia Chiesa parrocchiale fu presumibilmente costruita in stile mudéjar, sebbene di essa non restino tracce, essendo stata completamente distrutta nel 1755 dal terremoto di Lisbona.

Negli anni della edificazione del nuovo tempio, la Chiesa si trovava nella Cappella dell'Ospedale del Glorioso Martire San Sebastiano (attuale Cappella della Vera Croce). Fu solo il 4 febbraio 1759 quando ebbe luogo l'inaugurazione e la benedizione dell'attuale tempio neoclassico.

È distribuito in tre navate, con differenziazione a crociera. Forti pilastri quadrangolari abbassano gli archi a tutto sesto, che separano le navate. Volte a crociera coprono i lati, una cupola a crociera e un soffitto basso a cassettoni chiudono la navata principale. Di particolare interesse è la torre, decorata con elementi neoclassici.

Le laterali sono note come navata dei Vangeli, presieduta dall'altare della Madonna del Rosario, situata accanto al Tabernacolo e a quella dell'Epistola, dove ha la sua sede canonica la Fratellanza della Solitudine. Alcuni dipinti rilevanti rappresentano il pianto della Madonna e San Giovanni per la morte di Cristo, degli inizi del XVIII secolo; un'Immacolata del primo terzo del XVII secolo e un'Assunzione della Vergine dello stesso secolo, della scuola di Murillo, e di grande interesse artistico.

È stata chiusa al culto per restauro dal 25 giugno 1995 al 30 marzo 1996. L'altare e il tempio sono stati consacrati il 20 giugno 1996 dal Cardinale Arcivescovo di Siviglia Fray Carlos Amigo Vallejo.

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.