Santiponce Itálica

Patrimonio

Una immensa eredità da scoprire

Chiesa della Purissima Concezione

205
2

Questa chiesa fu costruita agli inizi del XV secolo in stile mudéjar. Nel 1758 furono eseguiti dei lavori, consistenti nella sostituzione dei pilastri con colonne toscane, e degli archi ogivali con archi a tutto sesto. Fu allora che furono aperti i portali laterali e la torre fu ristrutturata. La chiesa è a tre navate, con cinque sezioni e un presbiterio a testata piatta. Le navate sono separate da colonne toscane, che sorreggono archi a tutto sesto e sono ricoperte da una struttura in legno, a cassettoni nella navata centrale e copertura a una falda addossata ai lati. È in buono stato di conservazione e la sua funzione è religiosa. È stata restaurata nel 1993.

Nella pala dell'altare maggiore, osserviamo diversi dipinti di Juan del Castillo (gli unici esistenti, di questo artista, nel nostro paese). Risalgono al 1620 e rappresentano San Geronimo, Sant'Ambrogio e San Francesco Saverio, Sant'Agostino, la Vergine Maria e San Gabriele Arcangelo. Insieme ai dipinti, troviamo l'immagine della Madonna del Rosario, patrona di Brenes, in cui onore si celebrano le feste più importanti del paese. La stessa pala d'altare è opera di Luis de Figueroa e Crisóstomo Antúnez, che vi lavorarono dal 1620 al 1621.

Sulla porta del Tabernacolo si trova un "Volto Santo" di origine ispano-fiamminga della prima metà del XVI secolo.

La chiesa ha due pale d'altare: quella di San Giuseppe, San Francesco di Paola e San Diego di Alcalá della prima metà del XVIII secolo, e quella che contiene la tela delle Anime e della Divina Pastorella della seconda metà dello stesso secolo.

Nella navata sinistra, da segnalare l'altare al Cristo del Gran Potere, accompagnato dalla Madonna dell’Amarezza, San Benito Abad e Santa Marta.

Nella navata destra, troviamo la Vera Croce scolpita in legno d'arancio con la Madonna Addolorata e quella della Candelaria. 

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.