Santiponce Itálica

Patrimonio

Una immensa eredità da scoprire

Castello di Utrera e Torre dell’Omaggio

544
1

Il Castello di Utrera si trova su un colle naturale. È costituito da muraglioni con le relative torri difensive agli angoli e nelle zone intermedie. Vi era un circolo interno, precedente al XIV secolo, che fu ampliato fino a raggiungere un'estensione di diciotto ettari protetti: il castello e 38 torrioni, con quattro porte di accesso, la Porta di Siviglia (nord), Porta di Jerez (ovest), Porta di San Giovanni (est) e, l'unica rimasta, la Porta della Città, a sud della città.

Edificato dal Consiglio di Siviglia sui resti di un'antica torre araba, viene citato per la prima volta nel 1246 da Alfonso X, il Saggio. Nel 1368 fu distrutto dal re di Granada, Mohamed V. Dopo la conquista di Granada da parte dei Re Cattolici, il Castello di Utrera perde il suo carattere difensivo e viene abbandonato. Dopo un tentativo di ricostruzione nel 1915, viene riabilitato a beneficio della città il 30 luglio 1986.

Il recinto fortificato e l'interno sono distribuiti in più terrazzamenti che si adattano al terreno. In quello più alto, proprio accanto al portone, si trova la Torre dell’Omaggio, abilitata a spazio museale sulla storia del castello e delle torri della cinta moresca, che punteggiano la zona. Al piano terra si trova un plastico che riproduce Utrera nel XVIII secolo e diverse unità espositive che raccontano i punti salienti della storia del castello. Al piano superiore, la collezione si completa con una panoramica dei lavori di ristrutturazione effettuati nel XX secolo. Il Patio de Armas ospita spesso ogni tipo di festival cinematografico, teatrale e musicale, soprattutto nei mesi estivi.

Orario

Dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 20.30

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.