Santiponce Itálica

Patrimonio

Una immensa eredità da scoprire

Castello di Cote

96
2

Lo straordinario castello gotico di Cote fu costruito alla fine del XIII secolo per ordine di Alfonso X e fu consegnato nel 1297 all'ordine militare di Alcántara insieme a Morón, cosa che portò alla creazione di una commenda nella zona.

Il castello di Cote formava una linea di fortificazioni della cosiddetta Banda Morisca con le torri di Lopera ed El Bollo e con i castelli di Morón, Aguzaderas ed El Coronil.

Il complesso fortificato di Cote è costituito da due recinti murati concentrici. Quello esterno, ad un'altitudine di circa 300 metri, delimitava la cittadina medievale, e quello interno, a quote più elevate, proteggeva il castello. Sia nel recinto del castello, sia in quello della città, si osservano vestigia di habitat, case e abbondante materiale archeologico, in special modo ceramica. La torre si erge sulla meseta superiore, sostanzialmente orizzontale, ma con una pendenza che ne consente l'approssimazione e l'accesso, ed è circondata da una muraglia irregolare di maggior possenza rispetto alla muraglia della cittadina, potendo conoscerne la geometria e costruzione grazie ai resti di cui si dispone. La torre-cappella è stata classificata come torre a quattro absidi, un unicum nell'architettura della penisola iberica. La pianta è quadrilobata, un quadrato centrale a cui sono stati addossati quattro absidi. Lo spazio centrale è coperto da una volta a crociera con i bordi occultati da archi trasversali.

Recentemente sono stati effettuati dei lavori per il consolidamento della Muraglia del Castello, per la sua identificazione e segnaletica, nonché per la realizzazione, valorizzazione e adeguamento di un sentiero di accesso.

Il Paesaggio di Cote è stato dichiarato Bene di Interesse Culturale dell'Andalusia. 

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.