Santiponce Itálica

Patrimonio

Una immensa eredità da scoprire

Casa de Salinas

503
0

Nel XVI secolo Siviglia era la città più importante d'Europa. Al suo porto arrivavano le ricchezze del Nuovo Mondo, che venivano poi distribuite in tutto il continente. Qui l'oro e l'argento d'America venivano coniati in valuta. La denominarono Nova Roma, per il suo splendore, e qui si recavano i migliori artisti italiani e fiamminghi del momento. Il miglior Rinascimento è stato combinato con il gotico e il mudéjar in un'armonia di stili unica al mondo. In questo contesto è stata realizzata la Casa de Salinas. 

Situata nell’area monumentale del centro storico di Siviglia, a due passi dalla Cattedrale, La Giralda e i Reales Alcázares, questa casa formò, assieme ad altre mansioni, un quartiere in cui abitavano persone illustri e facoltose. Baltasar Jaén, primo proprietario dello stabile e fondatore con diritto di maggiorasco, fece parte di una di questi lignaggi.

Agli inizi del XX secolo la casa divenne proprietà della famiglia Salinas, e fu sottoposta a un delicato e minuzioso processo di restauro per recuperare il suo aspetto originale, in parte alterato a causa di interventi effettuati lungo i suoi quattrocento anni di storia, in particolare nel 1900. Attualmente, mostra la sua struttura primitiva del XVI secolo con elementi propri dell’epoca della sua costruzione, armonizzati esteticamente, come si nota negli spazi interni, accoglienti e confortevoli.

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.