Santiponce Itálica

Patrimonio

Una immensa eredità da scoprire

Cappella della Santissima Trinità

94
0

Agli inizi del XVIII secolo, il presbitero Cristóbal Francisco Halcón de Cala costruì, dentro casa sua, questa piccola cappella-oratorio dedicata alla Santissima Trinità. La costruzione di questo antico eremo iniziò nel 1714 e si concluse nel 1719. Realizzata con muri in mattoni e muratura di pietrame, l'interno è costituito da un'unica navata ed è coperto da una diversa tipologia di soffitti, a seconda del tratto. La sacrestia è dietro questo altare maggiore. All'esterno, la facciata è composta da lesene, trabeazione suddivisa, frontone retto e un timpano che racchiude lo stemma trinitario.

La facciata, di grande semplicità, è in stile barocco ed è sormontata da un campanile a vela in mattoni. Sulla porta di accesso è visibile un piccolo rilievo del Calvario.

L'interno della Cappella della Santissima Trinità è costituito da due ambienti, uno per i fedeli e l'altro per l'altare, coperto da una cupola semisferica che conserva ancora resti di pittura murale con motivi geometrici. La pala d'altare che presiede la cappella, dorata e policroma, è attribuita alla bottega degli scultori Navarro.

I lavori di ristrutturazione dell'edificio iniziarono nel settembre 1995, quando le suore della Compagnia delle Figlie della Carità "San Vincenzo De' Paoli" smisero di occuparsi dell'edificio ed esso fu chiuso.

Durante la ristrutturazione, che portò alla demolizione di gran parte dell'edificio nel 2001, si prestò particolare attenzione alla preservazione della cappella del XVIII secolo, nella quale ancora oggi è possibile ammirare un'interessante composizione di azulejos tipici sivigliani del XVI secolo, che ne copre le pareti.

Attualmente è sede di una casa di riposo, inaugurata nel 2007, che ospita più di 50 anziani.

Orario

Domenica alle 11.00 h

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.