Santiponce Itálica

Patrimonio

Una immensa eredità da scoprire

Capella de la Estrella

700
0

La Cappella della Madonna de la Estrella si trova nel quartiere sivigliano di Triana ed è la sede definitiva della confraternita della Pontificia, Real, Ilustre y Fervorosa Hermandad Sacramental y Cofradía de Nazarenos de Nuestro Padre Jesús de las Penas, María Santísima de la Estrella, Triunfo del Santo Lignum Crucis, San Francisco de Paula y Santas Justa y Rufina, dopo aver cambiato, in precedenza, fino a quattro sedi dalla sua fondazione nel 1560. Esce in processione la Domenica delle Palme.

L'attuale ubicazione della Cappella della Madonna de la Estrella fu creata nell'ottobre 1962, con l'acquisizione di un appezzamento di terreno in calle San Jacinto, 41, dove l'architetto Alfonso Gómez de la Lastra doveva sviluppare un progetto per una casa della Confraternita.

Il progetto per la Cappella fu deciso nel 1973 e fu commissionato all'architetto Antonio Delgado Roig e gli altari ad Antonio Martín. Nella sua esecuzione vengono sfruttate appieno le difficili geometrie del tipico appezzamento tra i muri di un tessuto urbano tradizionale. Pertanto, gli "angoli" vengono utilizzati per integrare gli altari. La Cappella vanta anche un coro e una sacrestia, oltre ad un accesso tramite scala interna agli uffici della Confraternita nelle zone superiori della stessa.

La Cappella della Madonna de la Estrella fu benedetta dal cardinale Bueno Monreal nel sabato di Passione del 1976 e nella successiva Domenica delle Palme quando la Confraternita lasciò San Jacinto per l'ultima volta per entrare nella sua nuova sede. Nel 1982 e nel 1988 vennero fatti lavori ristrutturazioni e estensioni.

La Madonna de la Estrella, statua dolorosa da vestire di dimensioni naturali, non documentata, è stata attribuita tradizionalmente allo scultore Juan Martínez Montañés, anche se studi più recenti proponevano che la Madonna de la Estrella fosse un’opera di Luisa Ignacia Roldán (La Roldana) realizzata nel periodo sivigliano dell’artista, coincidendo con il momento storico immediato alla fusione, nel 1674, con la Confraternita di Ntro. Padre Jesús de las Pena.

Durante il restauro del 1997 dell’immagine di Gesù de las Penas è stato rinvenuto un documento custodito all'interno del piedistallo dove si menzionava la paternità di José de Arce, datandolo al 1655. L'immagine di San Giovanni Paolo II in posizione seduta, vestito da pontefice con tonaca bianca, cappuccio rosso e stola, è stata scolpita da José Antonio Navarro Arteaga nel 2012.

0 commenti

Nuovo commento

Poiché i commenti vengono moderati, ci vorrà del tempo prima che vengano pubblicati. In caso di linguaggio offensivo non verranno pubblicati.